plastica e lattine




NOVITA'
Anche piatti e bicchieri di plastica possono essere conferiti nella plastica, ovviamente solo se ben puliti da cibi e bevande.
cosa conferire
Plastica:
Bottiglie d'acqua e bibite (schiacciare le bottiglie e rimettere il tappo).
Flaconi e dispenser.
Contenitori rigidi e flessibili per alimenti.
Vasi di plastica per fiori (vuoti e puliti).
Blister e contenitori rigidi a sagoma
(senza la parte in cartone).
Sacchetti e buste in plastica.
Confezioni per alimenti (tipo pasta,
surgelati e alimenti per animali‍).
Film e pellicole (millebolle, nylon e film termoretraibile per imballaggio bottiglie).
Reti in plastica per frutta e verdura.
Vaschette e imballaggi in polistirolo.

Alluminio e acciaio:
Lattine per bevande.
Scatolame in alluminio, in latta o
banda stagnata (tonno, piselli, pelati,
alimenti per animali, olio, ecc.).
Tubetti in alluminio (maionese, pomodoro concentrato, ecc.).
Bombolette spray in alluminio o
banda stagnata (panna montata, lacca per capelli, deodoranti per ambienti, ecc).
Film alluminio.
Vaschette in alluminio per alimenti vari.

 



cosa non conferire
Contenitori etichettati “T” e/o “F”,
contenitori TETRA PAK.
Tutti gli altri tipi di plastica vanno conferiti nel secco non riciclabile.

 

 

La PLASTICA: il materiale raccolto viene trasformato in nuovi oggetti d'uso comune e indumenti (es. capi in pile). Anche quando la separazione delle diverse plastiche risulta troppo complessa e costosa, la plastica raccolta può essere ugualmente avviata al riciclo dando luogo a vari prodotti: tubi per staccionate, vasi per fioriere, giochi da giardino per bambini.
Con la raccolta di LATTINE si possono recuperare diversi tipi di metalli. Tra questi il più pregiato è certamente l'alluminio identificabile con la sigla AL. L'alluminio si ricava da un minerale molto raro in Italia: la bauxite. Per ottenere una tonnellata di alluminio sono necessarie sei tonnellate di bauxite e tale trasformazione comporta l'utilizzo di grandi quantità di energia.
Con una tonnellata di lattine vuote e l'utilizzo del solo 5% dell'energia che sarebbe necessaria per la produzione dell'alluminio dalla bauxite si ottiene un'altra tonnellata di alluminio da riutilizzare.

 

Per le modalità di raccolta presso la tua utenza, vai alla voce
I servizi nel tuo Comune” che trovi nel menù a sinistra.